«Ho le mie buone ragioni»: scegliere e diventare sé stessi

«Ho le mie buone ragioni»: scegliere e diventare sé stessi

Informazioni

  • Durata: 2 h
  • Livello: Base
  • 0 persone hanno scelto questo corso
Modalità di fruizione

mobile

tablet

desktop

Skills che acquisirai

Capacità di adattamento e propensione al cambiamento
Pensiero critico e analisi
Motivazione e orientamento agli obiettivi

Cosa imparerai

Grazie a questo corso potrai:

  • riconoscere il valore di una scelta
  • elaborare le ragioni che mirano a giustificare l’azione
  • riconoscere il ruolo del giudizio altrui
  • uscire dai dilemmi con una più profonda consapevolezza
  • rinforzare la tua identità personale

Descrizione

Ogni scelta contribuisce a definire noi stessi, ma che cosa significa scegliere? Che cosa significa avere le proprie ragioni? Quando le proprie ragioni sono anche buone ragioni? C’è un nesso razionale fra scelta e identità personale? E fra scelte personali e scelte moralmente buone? La nostra identità precede o segue le scelte individuali? E quanto contano le opinioni di chi ci giudica?
Il corso chiarirà cosa significa avere buone ragioni e il legame fra ragioni individuali e identità personale. La riflessione filosofica sulla cura di sé viene offerta come una risorsa per realizzare un’unità personale solida ma non cristallizzata, capace di cambiare restando fedele a sé stessa. In quest’ottica, anche i dilemmi sono occasione per definirsi.


Docente

Roberto Mordacci - Filosofo - Preside Facolta di Filosofia Università Vita-Salute San Raffaele

Roberto Mordacci è Preside della Facoltà di Filosofia e Professore ordinario di Filosofia morale e Filosofia della storia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele. Ha fondato il centro di ricerca internazionale Reasons for Europe, di cui è Direttore. Ha pubblicato numerosi saggi sul principio del rispetto, sull’etica kantiana e su temi di bioetica. Fra le sue pubblicazioni recenti: Ritorno a Utopia, Laterza, Roma-Bari 2020; Filosofia morale. Fondamenti, metodi, sfide pratiche, con G. De Anna e P. Donatelli, Le Monnier, Firenze 2019; La condizione neomoderna, Einaudi, Torino 2017; Come fare filosofia con i film (a cura di), Carocci, Roma 2017.


A chi è rivolto il corso

Questo corso fa per te se:

  • vuoi potenziare le tue scelte
  • vuoi plasmare la tua identità
  • vuoi sviluppare le capacità di scelta per un ruolo personale o professionale

Obiettivi

1. PER BUONE RAGIONI

Che cos’è una scelta? Spesso ci appare come l’esito di un conflitto fra ragione e passioni, ma quest’immagine è fuorviante. Le teorie morali sono strumenti per riflettere sulle scelte, ma non danno soluzioni. In realtà, siamo noi gli autori dei nostri principi, che pretendiamo possano essere compresi e accettati come buone ragioni.

2. I DILEMMI E L’IDENTITÀ PERSONALE

«Ogni scelta è un tradimento» scriveva Sartre. Ne facciamo esperienza soprattutto in occasione dei dilemmi, ovvero scelte che non hanno soluzioni “giuste” e che sfidano il nostro senso morale. L’uscita da un dilemma ci definisce come agenti ragionevoli ma finiti, capaci di azioni che non sono al riparo da un giudizio morale. Per questo, la nostra identità si plasma sempre in rapporto al perdono.


Programma

PER BUONE RAGIONI

7 lezioni – 60 minuti
  • Introduzione alle scelte

    04:30

  • Ragione e passione

    10:14

  • Il conflitto fra ragioni

    10:31

  • Teorie della buona scelta I

    10:22

  • Teorie della buona scelta II

    10:43

  • Teorie della buona scelta III

    09:51

  • Per buone ragioni: conclusione

    04:45

I dilemmi e l’identità personale

7 lezioni – 59 minuti
  • Dilemmi e identità personale

    04:52

  • “Il tempo è fuori dai cardini”

    05:59

  • I vagoni impazziti

    11:12

  • Non tutti i dilemmi sono dilemmi

    09:58

  • “Ogni dilemma è un tradimento”

    10:09

  • Perché abbiamo bisogno del perdono

    11:26

  • I dilemmi e l’identità personale: conclusione

    05:47


Recensioni del cliente

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Puoi lasciare una recensione solo dopo aver iniziato il corso.