Arte, blockchain e NFT

Arte, blockchain e NFT

Informazioni

  • Durata: 1 h
  • Livello: Base
  • 0 persone hanno scelto questo corso
Modalità di fruizione

mobile

tablet

desktop

Skills che acquisirai

Gestione di dati, delle informazioni e dei contenuti digitali
Sviluppo e creazione di contenuti digitali
Competenze pratiche per il lavoro

Cosa imparerai

Grazie a questo corso potrai:

  • offrire un’introduzione al concetto di arte digitale, alla sua storia e al suo posizionamento nel contesto della cultura contemporanea
  • affrontare le questioni della scarsità, autenticità e proprietà dell’opera d’arte digitale in relazione alla sua infinita riproducibilità
  • analizzare il fenomeno NFT mettendone a fuoco potenzialità, criticità, elementi di continuità e di rottura

Descrizione

All’inizio del 2021, il boom del mercato degli NFT (Non-Fungible Token, ossia certificati digitali di proprietà) ha aperto nel mondo dell’arte il dibattito sulla blockchain. All’interno di questo registro pubblico decentralizzato i certificati entrano in conflitto con le criptovalute, perché promettono «scarsità digitale verificabile» e consentono lo sviluppo di un effervescente mercato di beni digitali collezionabili, tra cui (ma non solo) un’ampia categoria di artefatti che include anche l’arte digitale.

Con una storia lunga quanto quella dei computer, l’arte digitale non nasce con gli NFT, né tantomeno trova in essi l’unica modalità possibile di relazione con il mercato dell’arte.


Docente

Domenico Quaranta - Docente presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara e co-fondatore del Link Art Center

Domenico Quaranta è un critico d’arte, curatore e docente interessato ai modi in cui i cambiamenti tecnologici in corso condizionano le pratiche artistiche contemporanee. I suoi testi sono comparsi in numerose riviste, giornali, libri e cataloghi. É autore, tra l’altro, di Media, New Media, Postmedia (Postmedia Books, Milano 2010; 2018) e Surfing con Satoshi. Arte, blockchain e NFT (Postmedia Books, Milano 2021); è inoltre curatore di diversi volumi, tra cui GameScenes. Art in the Age of Videogames (Johan & Levi, Milano 2006, Con M. Bittanti). Dal 2005 ha curato molte mostre, tra cui Collect the WWWorld. The Artist as Archivist in the Internet Age (Brescia 2011; Basilea e New York 2012); Cyphoria (Quadriennale 2016, Roma, Palazzo delle Esposizioni) e Hyperemployment (MGLC, Ljubljana 2019 – 2020). È docente di Sistemi interattivi presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara e co-fondatore del Link Art Center.


A chi è rivolto il corso

Questo corso fa per te se:

  • ti incuriosisce ma ti disorienta l’improvvisa esplosione del mercato NFT
  • studi, sei appassionata/o, lavori nell’ambito dell’arte contemporanee

Obiettivi

La prima parte di questa lezione offrirà una breve introduzione storica al fenomeno, al suo sviluppo nel corso degli ultimi decenni, alla sua relazione con il mondo dell’arte e alle soluzioni già introdotte per conciliare la riproducibilità del digitale con le esigenze di scarsità del mercato e del collezionismo. 

La seconda parte della lezione si concentrerà sulle novità introdotte dagli NFT, non solo in termini di economia e di attenzione, ma anche di dinamiche sociali, rapporti di potere, pratiche creative e nuove estetiche.


Programma

Arte, blockchain e NFT

7 lezioni – 64 minuti
  • Arte, blockchain e NFT: introduzione

    01:46

  • Cenni storici sugli sviluppi dell’arte digitale e della new media art dagli anni sessanta ad oggi

    13:59

  • La sfida permanente del digitale al mercato

    11:25

  • La risposta tecnica degli NFT

    19:19

  • Il boom degli NFT

    04:57

  • Non solo certificati

    07:30

  • Arte, blockchain e NFT: conclusioni

    05:17


Recensioni del cliente

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Puoi lasciare una recensione solo dopo aver iniziato il corso.